VITA, Sara Cunial: “non apparteniamo a logge massoniche”

|

Roma, i fondatori del partito firmano la dichiarazione di estraneità da gruppi occulti e criminali

“Sono una persona pragmatica e per questo coi fondatori e voi come testimoni vogliamo firmare un accordo tra persone che condividono il progetto VITA e il nostro cammino” 

Nell’ambito della manifestazione di Roma, con queste parole Sara Cunial ha annunciato ieri la firma dell’accordo interno firmato tra i fondatori della lista unitaria del dissenso VITA, in cui si dichiara di non appartenere a logge massoniche e gruppi mafiosi, impegnandosi “moralmente a non commettere illeciti, né a scendere a compromessi o accettare premi di favore, pena l’espulsione dal movimento” e le dimissioni da parlamentare.  Redatto da Paolo Sensini, con Sara Cunial hanno firmato l’accordo Davide Barillari, Maurizio Martucci, Edoardo Polacco e Luca Teodori, ovvero tutti i fondatori di VITA.

VITA è quindi il primo e unico partito in corsa per le elezioni politiche del 25 Settembre 2022 che ha pubblicamente dichiarato l’estraneità da logge massoniche, gruppi mafiosi e lobby portatrici di interessi contrari a quelli dei cittadini, “nessuna deroga è consentita”, conclude la dichiarazione d’intenti.

Sul palco della manifestazione di Roma, ha poi ripetuto Luca Teodori: “nessuno parla mai del rapporto politico con la massoneria, ma la domanda è: un massone, quanto risponde agli elettori, al partito e ai cittadini? E quanto alla loggia? Proprio per fugare ogni dubbio, noi abbiamo firmato: sia chiaro, nessuna appartenenza alle logge. 

Questa è VITA.”

Guarda il video della manifestazione a Roma sul Canale Youtube di VITA https://youtu.be/5d3OWkGfd60